Quattro cose che la fermezza NON È

La fermezza è l’altra parte della bilancia nella “positive discipline” e in tutte le discipline educative contemplate oggi.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Da questa parte della bilancia resta in perfetto equilibrio lei, la dolcezza. Le due restano sospese (quasi) sempre alla stessa altezza. Oscillano leggermente di volta in volta… perché noi genitori siamo umani, ma se educhi tuo figlio in modo rispettoso, nessuno dei due piatti tocca mai terra.

Ecco, per chiarirci, cosa NON è la fermezza:


  1. LA FERMEZZA NON È DUREZZA.
    Essere fermi con i propri figli non vuol dire essere secchi, piuttosto significa non transigere nel far rispettare quelle poche regole utili a tutta la famiglia. Questo dona chiarezza e semplicità nell’educazione.

  2. LA FERMEZZA NON È MALEDUCAZIONE.
    Essere fermi con i propri figli non ha nulla a che fare con le etichette o con gli insulti. Il sarcasmo non è capito dai bambini e perciò è inefficace. Anche se alzi la voce, non offendere mai. Certo che ci può capitare di alzare il volume – per 5 secondi – ma non deve assolutamente essere confuso con il “perdere le staffe”. Anche se alzi il volume, continua con le informazioni utili di cui tuo figlio ha bisogno.

  3. LA FERMEZZA NON È INDIFFERENZA.
    Se te ne vai, se lo lasci solo al suo problema, al suo pianto sfrenato per minuti interi… ahi ahi, non so quanto di buono ne tirerai fuori. La fermezza non è andarsene via. Se mi permetti, quella è incapacità a sostenere una situazione – reazione comprensibile da adulti – che però può essere evitata imparando gli strumenti giusti per affrontare quei mega capricci e pianti isterici.

  4. LA FERMEZZA NON È VIOLENZA.
    Essere maneschi e bruschi è un’altra cosa. La fermezza ha sempre un pizzico di dolcezza dentro di sé. Se sei fermo e dolce allo stesso tempo verrai ascoltata/o, se alzi le mani – ahimè perdi controllo e credibilità. Non fraintendermi, non intendo fare quel buffetto fermo e dolce sul culetto, intendo proprio alzare violentemente e irrispettosamente le mani. Oltre a essere dannoso per lui/lei nell’immediato e a lungo termine, è inefficace ai fini educativi – diversi studi alla mano!


Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.


La fermezza è parte dell’educazione e niente più dell’essere fermo si dimostra – paradossalmente – DOLCE. Per scoprire di più, ti lascio alla navigazione del sito e a tutti gli strumenti che offre, tra articoli, libro, video, audio e corsi dal vivo.



Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Quattro cose che la fermezza NON È” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, qui sotto, di presentazione del metodo Figli Felici. Ciao, grazie e a presto!


Rendi il tuo stile educativo amorevole & strutturato. Aiutali a crescere nel mondo: diventa oggi leader emotivo e coach comportamentale dei tuoi figli. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.







Articoli più letti…


Il PIANTO dei BAMBINI - dedicato alle NEO-MAMME - Metodo Figli Felici Il PIANTO dei BAMBINI – dedicato alle NEO-MAMME
Il pianto dei bambini è tremendo, fonte di stress per chi lo subisce. E allora, dedico questa meravigliosa poesia di Alessandro Volta a tutte le neo-mamme che – come capitò a me – si trovano spiazzate da questo pianto apparentemente ingiustificato e protagonista nelle lunghe giornate con i neonati. Cara neo-mamma, consolati perché poi…


È giusto SGRIDARE i BAMBINI in PUBBLICO? - Metodo Figli Felici È giusto SGRIDARE i BAMBINI in PUBBLICO?
È stato sgridato in pubblico e messo in imbarazzo. È giusto sgridarlo in pubblico? Qual’è il limite quando fanno una cosa che non va? Come li si gestisce? Ferma? Controlla? Educa? Ecco una situazione e alcune domande sullo sgridare i bambini in pubblico: La scena: Bimbo (che chiamerò Andrea) di sei anni che giocava con altre compagne ai…


5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI - Metodo Figli Felici 5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI
Proseguono le soluzioni per come essere genitori migliori. Ho già parlato di cose da fare CON loro, oggi mi riferisco a TE e al tuo di benessere. Quando si hanno dei figli si pensa praticamente sempre a loro, si vive per loro, si compra per loro, si pulisce casa per loro… E noi? Soprattutto noi donne ci sentiamo prese nel vortice…




Da non perdere…


Mio FIGLIO NON PARLA con me, COSA FARE in 7 punti - Metodo Figli Felici Mio FIGLIO NON PARLA con me, COSA FARE in 7 punti
«Mio figlio non parla con me», è triste confessare questa situazione. Ma se è vero e tuo figlio è ancora in età infantile, pensaci ora per tempo. Ha 8 anni, ne ha 10 e ti manca già di rispetto? Sta già in silenzio, non ti parla, non ti risponde e non sai cosa fare? E’ presto, non sono ancora adolescenti.» Ma…


Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI? - Metodo Figli Felici Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?
Sono tutte nuove le emozioni per loro… È nostro dovere (e anche piacere, perché no!) di genitori, aiutare i nostri figli a: riconoscere, distinguere gestire le emozioni… Tra gioia e rabbia, tra frustrazione e felicità pura! Guarda il video in cui parlo di come aiutare i nostri figli a conoscere e gestire le loro emozioni, tutte nuove!


COMPORTAMENTO oppositivo: COSA FARE? - Metodo Figli Felici COMPORTAMENTO oppositivo: COSA FARE?
Parliamo di quei comportamenti oppositivi che tanto ci lasciano spiazzati e dinnanzi ai quali non sappiamo bene cosa fare. Dinnanzi a un bambino che ti urla di “no” e poi ti tira pure un calcio, che getta ciò che ha in mano e se ne va: cosa possiamo fare? Ci sono genitori che si imbarazzano, si disperano, si preoccupano. A volte, davanti a un…




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *