HomePNL per Genitori ⟩ Insegna a tuo figlio l‘empatia e il punto di vista altrui

Insegna a tuo figlio l‘empatia e il punto di vista altrui


Uno degli intenti di Figli Felici è proprio quello di insegnare ai nostri figli l’empatia, o meglio, il mettersi nei panni degli altri e comprendere cosa provano.

educazione genitori, positive discipline psicologia, positive discipline communicazione

Empatia significa “sentire dentro” ed è prova di grande maturità, posseduta da pochi adulti e un MUST per le prossime generazioni.

Parto dall’intervento che il professor Girolamo Lo Verso, psicologo gruppoanalista siciliano, ha tenuto al convegno dell’università di Padova nel 2017. In quel periodo, Lo Verso stava sviluppando il concetto di fondamentalismo psicologico. Simile al fondamentalismo religioso che lui mette sapientemente a confronto con la psicologia “robotica” mafiosa.


Il fondamentalismo è – in pratica – l’assenza di punti di vista. Come il fondamentalista non si mette nei panni di chi uccide, il fondamentalista psicologico non ha mai sviluppato la capacità di vedere il mondo dal punto di vista altrui.

PENA? Discussioni infinite, litigi adolescenziali, testardaggine acuta e litigate furiose o silenzi infiniti, fino a separazioni tra famigliari.

Insegnare ai nostri figli l’empatia, e ancor di più, l’entrare nei panni dell’altro è fondamentale.

Pensa all’insegnante che se ne esce con una frase mal posta «Non vedo l’ora di andarmene da questa scuola», frase non udita dagli alunni fortunatamente. Il genitore attento e che non parla mai male degli insegnanti di fronte ai figli, potrà cogliere l’opportunità di “entrare nei panni” anche di chi ha detto una frase mal posta.

«Accidenti, la frase è sfortunata, certo. Non sono cose che la maestra dovrebbe dire davanti ai suoi alunni. Certo che, poverina, è lontana da casa e si sente sola. Poi, ho saputo che voleva fare una cosa gentile nei confronti di una compagna rimasta assente per recuperare ma è stata ripresa per non aver seguito l’iter. È nuova e con il team non si è ancora integrata…» Ecco, questo potrebbe essere un pensiero da condividere tra genitori o un modo per ristrutturare la frase se i figli ne venissero a conoscenza.

Spesso, è la situazione a fare il danno e non la persona. Questo credo proprio che sia il caso di dirlo, l’empatia ci permette di vedere una persona a tutto tondo e non solo da un’azione, una frase, un comportamento.

Lo sapevi?

Lo sapevi che per promuovere l’autonomia dei tuoi figli e le loro capacità di Problem Solving è utile fare loro domande “sinceramente curiose“? Fai domande espresse in positivo e aperte per promuovere le loro soluzioni e creatività.





Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Insegna a tuo figlio l‘empatia e il punto di vista altrui” ti sia piacito. Sono autrice, formatrice e Trainer di PNL a livello internazionale. Ho scritto diversi libri di crescita personale tra cui vari best seller e pubblicato diverse formazioni. Ho ideato diversi metodi di auto-aiuto e amo divulgare in modo semplice e pratico solo ciò che trovo utile.




Potrebbe piacerti…