COME EVITARE DI URLARE AI BAMBINI (PER QUANTO POSSIBILE)

Come EVITARE di URLARE ai BAMBINI (per quanto possibile)

Abbiamo già parlato del perché urliamo nonostante tutti i nostri buoni propositi (puoi leggere qui l’articolo in merito al funzionamento della parte libica del nostro cervello), ti ho anche già suggerito tre modi per cambiare il contenuto di quelle frasi dette con impeto, almeno per correggere le parole, se non possiamo sempre contenerci dallo scoppiare (leggi qui come cambiare le frasi da dire da dannose a neutre, almeno).



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


comunicazione con figli » Genitori & Figli » Debora Conti » Sperling & Kupfer » Figli Felici » Crescita Personale » Debora Conti In questo articolo voglio darti alcuni consigli …per abbassare la pressione e evitare, per quanto è possibile, di far andare il cervello in TILT. Il metodo Figli Felici impara dai migliori metodi educativi e li assembla utilizzando strumenti di Programmazione Neurolinguistica (PNL).

Quando i figli urlano (e ciascuno dei figli urla la sua frase!), quando saltano, si picchiano, piangono di continuo, piagnucolano, fanno un capriccio e si gettano per terra, ecco alcuni suggerimenti per decomprimere ed evitare che il cervello vada in modalità “sopravvivenza emotiva”, modalità per cui la ragione va in tilt e il cervello limbico deve sfogare il sovraccarico… con urla appunto.

Non sottovalutiamo i Grandi Classici:


  1. Respira
  2. Sorridi
  3. Conta fino a dieci


Diventa genitore leader e coach dei tuoi figli: coach comportamentale e leader emotivo » Figli Felici » Debora Conti
Diventa genitore leader e coach dei tuoi figli: coach comportamentale e leader emotivo » Figli Felici » Debora Conti
Diventa genitore leader e coach dei tuoi figli: coach comportamentale e leader emotivo » Figli Felici » Debora Conti
Formazione Online

Qui impari come parlare, come chiedere, come accompagnare emotivamente e come guidare a livello comportamentale. Aiuta i tuoi figli con la guida emotiva e comportamentale della PNL della Positive Discipline e dello Yale Parenting Method.
TUA PER 79€ 97€

Voglio saperne di più



Sono i consigli di sempre. Io ci inserisco un bel sorriso perché sappiamo che possiamo cambiare le nostre emozioni partendo dalla fisiologia, cioè dal corpo. La sai la storia della postura, no? In breve, postura da depresso, chimica del depresso; postura del positivo, chimica positiva.

E adesso un po’ di associazioni mentali.


  1. Preparati così: allenati nella mente a visualizzare i momenti in cui i tuoi figli “si scatenano” e vedi te stessa/te stesso che ricordi quanto li ami. In pratica, associa il momento difficile con una risorsa emotiva: l’immenso amore che hai per loro e immagini d’amore che lo dimostrano nella tua mente.

  2. Preparati mentalmente associando più volte le buone emozioni ai momenti difficili.

  3. Quando capiterà, la tua mente sarà più propensa ad associare INCONSCIAMENTE l’amore immenso e incondizionato che hai per loro al capriccio del secolo. Vedrai che agirai meglio. Non sarà sempre perfetto, non sarà sempre possibile, ma migliorerai la percentuale di controllo.

Lo sapevi?

Lo sapevi che uno degli assiomi del Parenting Method dello Yale Parenting Method è che “ogni comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato“? Stiamo quindi attenti a cosa rimproveriamo ai nostri figli e come li incoraggiamo.

E anche un po’ di reframing.


Reframing, significa in Programmazione Neurolinguistica (PNL), vedere una situazione sotto un’altro punto di vita, con altri occhi. Non sarebbe bello cambiare il commento di ciò che vedi in quei momenti? Immagina di vedere i tuoi figli che si azzuffano e, anziché far scattare un commento nella tua testa che dice: “Ancora! Ho due pesti non ho due figli io.”, potresti dirti: “Meglio che imparino ora a difendersi, saranno preparati per delle sfide maggiori”.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Come EVITARE di URLARE ai BAMBINI (per quanto possibile)” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, di presentazione del metodo Figli Felici. Ciao, grazie e a presto!


Rendi il tuo stile educativo amorevole & strutturato. Aiutali a crescere nel mondo: diventa oggi leader emotivo e coach comportamentale dei tuoi figli. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.







Articoli più letti…


5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI » Migliorare dialogo Figli » Metodo Figli Felici » Debora Conti 5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI
Proseguono le soluzioni per come essere genitori migliori. Ho già parlato di cose da fare CON loro, oggi mi riferisco a TE e al tuo di benessere. Quando si hanno dei figli si pensa praticamente sempre a loro, si vive per loro, si compra per loro, si pulisce casa per loro… E noi? Soprattutto noi donne ci sentiamo prese nel vortice… Prosegui


Il TEMPO per SÉ e il TEMPO per i FIGLI » Educazione genitori con la PNL » Metodo Figli Felici » Debora Conti Il TEMPO per SÉ e il TEMPO per i FIGLI
Cara mamma che passi tutto il tuo tempo con i tuoi figli e solo con i tuoi figli, oggi ti voglio lanciare un messaggio: se ti ritrovi a rispondere in malo modo, troppo nervosamente a una richiesta “da bambino”… Stai attenta. Tu sei un adulto e hai bisogno di parlare con adulti, di staccarti a volte dalla logica dei bimbi. Non è per svago,… Prosegui


Stare con i figli: TEMPO DI QUALITÀ o quantità di tempo? » Emozione dei figli » Metodo Figli Felici » Debora Conti Stare con i figli: TEMPO DI QUALITÀ o quantità di tempo?
Ci sprona Papa Francesco: “trovate il modo di perdere tempo con i vostri figli”. E ce lo confermano le ricerche scientifiche della Yale University e una mamma avvocato che ha lasciato la sua carriera per passare del tempo con i suoi figli. Tra la qualità a tutti i costi …e la quantità di tempo passata con loro, le statistiche ci dicono che… Prosegui


Comments 2

  1. Come evitare di urlare contro il proprio figlio che non ascolta è ne combina una al secondo.

    1. Ciao Lucia, vedo solo ora il tuo commento, mi spiace. Parlare in positivo? Semplicemente: non urlare. Parlare con lui quando siete calmi entrambi e dire cosa vorresti che facesse, in modo propositivo, con dolcezza e chiarezza nei contenuti. Con domande utili curiose (uno degli strumenti di FF), come coinvolgimento e chiedere a lui cosa si aspetta, cosa farebbe… Cosa ne dici? Trovi qualcosa di utile da provare?
      Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *