Home ⟩ Cosa fare se tuo figlio ha paura “assurde” per qualcosa che accadrà lontano?

Cosa fare se tuo figlio ha paura “assurde” per qualcosa che accadrà lontano?


I nostri figli sono come noi, ma non meno esperienza. Se hanno paura, o per le paura assurde di tuo figlio per un evento lontano, noi vogliamo essere presenti per far loro da guida: con la nostra esperienza e con struttura, come condivido in Figli Felici.

Crescere figli educati con la PNL - Metodo Figli Felici

Certe volte capita che i nostri figli si creino castelli d’incertezze e paure in testa, che si facciamo domande NON utili e che questo provochi una vanga di emozioni “non utili” e paralizzanti.

Ecco l’esempio. Il bambino che dice «Ho paura di andare alla classe dell’anno prossimo, alle medie…» E ci starebbe anche se fossimo a Giugno. Solo che lo dice a Gennaio alla sua mamma.

E non lo dice solo una volta, sono due giorni che è entrato in un loop di preoccupazioni che il genitore consapevole vuole subito fermare e ristrutturare.

Cosa fare se tuo figlio ha paure assurde prima del tempo o prima che accadano?

Parliamo della paura intanto. È un sentimento assolutamente utile se usato per smuovere i pensieri, per essere propositivi, ora più che mai, per farsi domande utili. Ne parlo anche nella formazione di Figli Felici, la PAURA è utile perché ci fa stare attenti e ci fa agire.

Ecco la chiave: la paura procura la giusta attenzione per AGIRE.

Se abbiamo paura troppo presto e restiamo lì fermi a preoccuparci, non agiamo e non smaltiamo l’emozione in circolo.

Il meccanismo vale anche per il corpicino e il sistema nervoso dei nostri figli. Spetta a noi genitori aiutarli con al giusta comunicazione efficace per guidarli a una buona autonoma gestione emotiva.

La paura è utile perché ci fa restare vigili e ci fa agire. Se provata tanto tempo prima, la paura è assurda, non serve a nulla. Il sistema nervoso s’infastidisce e basta, e non può fare nulla. La paura è utile al momento giusto per provocare le azioni, o i pensieri necessari.

Ecco che il genitore a cui il figlio preoccupato rivolge un sentimento di paura prematuro, vorrà agire in questo modo:

  1. Non negare la paura, dicendo frasi del tipo «Ma vai tranquillo, tu sei un secchione…» o simili. O peggio: «Non sono queste le cose che fanno paura nella vita!» Come se avesse capacità di capirlo adesso!
  2. Il genitore accetterà empaticamente la sua paura e, in una sola frase e rassicurerà: «Ti capisco. Facciamo così, per ora teniamo gli occhi aperti, magari ci informiamo con amici e poi ci ripensiamo quest’estate e ci prepariamo bene. Che ne dici?» Sorriso, abbraccio e poi silenzio.

Lo sapevi?

Lo sapevi che per promuovere l’autonomia dei tuoi figli e le loro capacità di Problem Solving è utile fare loro domande “sinceramente curiose“? Fai domande espresse in positivo e aperte per promuovere le loro soluzioni e creatività.



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Cosa fare se tuo figlio ha paura “assurde” per qualcosa che accadrà lontano?” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Ciao, grazie e a presto!