Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Sono tutte nuove le emozioni per loro… È nostro dovere (e anche piacere, perché no!) di genitori, aiutare i nostri figli a:

  1. riconoscere,
  2. distinguere,
  3. gestire le emozioni…

Tra gioia e rabbia, tra frustrazione e felicità pura!

Guarda il video in cui parlo di come aiutare i nostri figli a conoscere e gestire le loro emozioni, tutte nuove!



Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.




Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, qui sotto, di presentazione del metodo Figli Felici. Ciao, grazie e a presto!


Rendi il tuo stile educativo amorevole & strutturato. Aiutali a crescere nel mondo: diventa oggi leader emotivo e coach comportamentale dei tuoi figli. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.







Articoli più letti…


La RABBIA si butta FUORI! - Metodo Figli Felici La RABBIA si butta FUORI!
Le e-mozioni sono fatte per essere esternate. Anche la rabbia segue lo stesso principio: buttiamola fuori come ci insegna Penelope online. Penelope. In questo simpaticissimo video, commento la tecnica super efficace di Penelope, bimba che ha fatto il giro di tutti i social grazie a sua mamma che l’ha filmata mentre spiega cosa si fa con la…


Sgridare i FIGLI DEGLI ALTRI? 2 motivi per NON FARLO - Metodo Figli Felici Sgridare i FIGLI DEGLI ALTRI? 2 motivi per NON FARLO
Dì la verità? Hai mai avuto voglia di sgridare il figlio di un altro? Io sì. Come no. Il problema è che non si fa. Lo si riprende, gli si spiega quella cosa che non va ma… Ma non si può sgridare i figli degli altri. La scena: Bambino di un anno più grande spintona violentemente il figlio (di 4 anni) di una mamma al parco. La mamma…


Il PIANTO dei BAMBINI - dedicato alle NEO-MAMME - Metodo Figli Felici Il PIANTO dei BAMBINI – dedicato alle NEO-MAMME
Il pianto dei bambini è tremendo, fonte di stress per chi lo subisce. E allora, dedico questa meravigliosa poesia di Alessandro Volta a tutte le neo-mamme che – come capitò a me – si trovano spiazzate da questo pianto apparentemente ingiustificato e protagonista nelle lunghe giornate con i neonati. Cara neo-mamma, consolati perché poi…




Da non perdere…


Paddington 2: GENTILEZZA e CORTESIA – Podcast - Metodo Figli Felici Paddington 2: GENTILEZZA e CORTESIA – Podcast
Ancora più bello del primo, Paddington 2 fa ridere, fa commuovere e lancia un messaggio importantissimo: la gentilezza è in ognuno di noi, basta rivolgersi ad essa in ogni persona che incontriamo. E come ci si rivolge agli altri? Chiunque essi siano? Qualunque cosa essi abbiamo fatto? Qualunque tono essi abbiano…


4 atteggiamenti EDUCATIVI da EVITARE e i loro ANTIDOTI - Metodo Figli Felici 4 atteggiamenti EDUCATIVI da EVITARE e i loro ANTIDOTI
Nella Positive Discipline, i vari atteggiamenti educativi del genitore si mantengono in perfetto equilibro tra dolcezza e fermezza, indissolubilmente intrecciate insieme, con semplicità e replicabili degli strumenti educativi, in un rapporto di osservazione e ascolto dei figli, con chiarezza dei messaggi e amore donato incondizionatamente. Nel…


È giusto CONTROLLARE o DIRIGERE i loro GIOCHI? - Metodo Figli Felici È giusto CONTROLLARE o DIRIGERE i loro GIOCHI?
La risposta è no. Il motto di questo articolo è: facciamo dirigere i giochi a loro! È giusto supervisionare, controllare, ma mai dirigere o comandare i loro giochi. Ecco un video dal mio canale su YouTube… Si parla di come giocare e di come alcuni adulti non hanno ancora capito che giocare con i bambini significa mettersi DI FIANCO a…




Comments 2

  1. Buon giorno. Sono la mamma di un bambino de 7 anni che fa la 2 elementare. Nella escuola hanno visto dei comportamenti non buone de mio figlio. Lo ho portato da la psicologa e neuropsichiatra è hanno detto che lui non sa gestire le sue emozioni e che è inmaturo per la sua età. Cioè se comporta come un bimbo più piccolo. Però a questo punto necessito un aiuto per gestire le brutte situacione che se presenta en la escuela. Ringrazio se riesce ha contattarmi. Grazie

    1. Post
      Author

      Carissima Leyda,
      intanto ti consiglio la lettura del mio libro “Il linguaggio emotivo dei bambini” e poi provo a indovinare qualche possibile esigenza. Non so se hai altri figli o se è l’unico, comunque vediamo:
      tu lo tratti da bambino di 7 anni? o ancora da piccolo? E gli altri educatori in famiglia?
      quando è “no” da parte tua, poi mantieni fermezza nella decisione o dopo cedi? Sai ignorare le insistenze scorrette di tuo figlio? E gli altri educatori in famiglia?
      Gli date responsabilità? Si impegna con altri bambini in gruppi sportivi?
      Cosa può fare da solo in casa che sarebbe meglio che gestisse?

      Ricorda che ogni comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato, se rinforzi un capriccio, un’aspetto immmaturo e pasticcione, se lo etichetti come immaturo o violento, lui seguirà queste indicazioni.

      Se lo tratti da bambino responsabile, sottolinei le cose corrette che fa, gli interventi corretti e tutto ciò che è da promuovere, è questo che otterrai.

      So che semplifico adesso, il concetto è questo.
      Per approfondire ti lascio il libro e il sito.

      Se sei in zona di Milano, il 24 marzo tengo il mio corso Figli felici a Milano in zona Stazione Centrale.

      Un caro saluto,
      Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *