Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?



TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Sono tutte nuove le emozioni per loro… È nostro dovere (e anche piacere, perché no!) di genitori, aiutare i nostri figli a:

  1. riconoscere,
  2. distinguere,
  3. gestire le emozioni…

Tra gioia e rabbia, tra frustrazione e felicità pura!

Guarda il video in cui parlo di come aiutare i nostri figli a conoscere e gestire le loro emozioni, tutte nuove!



Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.
Fromazione ONLINE del metodo Figli Felici si basa su tre metodi contemporanei, la Programmazione Neuroliguistica (PNL), la Positive Discipline e il metodo educativo dello Yale Parenting Center.




Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Come GESTIRE le EMOZIONI dei PICCOLI?” ti sia piacito. Se hai una domanda sull’argomento lasciami un commento e sarò molto felice di risponderti. Per approfondire puoi guardare anche il video, qui sotto, di presentazione del metodo Figli Felici. Ciao, grazie e a presto!



INFORMAZIONI





Rendi il tuo stile educativo amorevole & strutturato. Aiutali a crescere nel mondo: diventa oggi leader emotivo e coach comportamentale dei tuoi figli. Ti seguirò passo passo anche nel gruppo di supporto incluso. Puoi iniziare adesso con la formazione online.







Articoli più letti…


10 modi per SVILUPPARE la GRATITUDINE dei FIGLI - Metodo Figli Felici 10 modi per SVILUPPARE la GRATITUDINE dei FIGLI
Come possiamo sviluppare la gratitutine dei figli? Un bambino grato sarà un giovane educato e rispettoso… Così almeno ci dicono e mi sembra osservando le giovani adolescenti al compleanno di un’amica di Emma. La gratitudine dei figli è uno dei valori più importanti e basici che il genitore vuole sviluppare e per cui lavora incessantemente…


Un MODO EFFICACISSIMO per rispondere a una Un MODO EFFICACISSIMO per rispondere a una “SPIATA” sul FRATELLO
“Mamma mamma, Luchino ha fatto cadere il bicchiere“ Come si affrontano le “spiate” dei fratelli? Cosa gli si dice? Quale atteggiamento migliore da mantenere? Innanzitutto, perché i bambini fanno gli spioni sui loro fratelli (o a scuola sui compagni)? Forse perché gli piace vederli nei guai? Forse perché vogliono vedere come se la…


5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI - Metodo Figli Felici 5 strategie per ESSERE GENITORI MIGLIORI partendo da NOI
Proseguono le soluzioni per come essere genitori migliori. Ho già parlato di cose da fare CON loro, oggi mi riferisco a TE e al tuo di benessere. Quando si hanno dei figli si pensa praticamente sempre a loro, si vive per loro, si compra per loro, si pulisce casa per loro… E noi? Soprattutto noi donne ci sentiamo prese nel vortice…




Da non perdere…


Emozioni dei figli: SOLITUDINE e RIFIUTO - Metodo Figli Felici Emozioni dei figli: SOLITUDINE e RIFIUTO
Le emozioni dei figli sono qualcosa di misterioso per molti genitori. Ne conosco molti che si aspettano che i propri figli siano già capaci di intendere le più fini sottigliezze emotive. Ne conosco altri poi, o forse le due categorie si sovrappongono spesso, che attribuiscono ai propri figli poteri manipolatori e furbizie decisamente fuori dalla…


GENITORI ZEN: prendersi cura di sé per loro, COME SI FA? - Metodo Figli Felici GENITORI ZEN: prendersi cura di sé per loro, COME SI FA?
Come si fa a prendersi cura di sé per aiutare al meglio i propri figli? Su cosa punta per diventare genitori zen? Quali sono i segreti di quei genitori che sembrano essere sempre amorevoli, mantenere sempre il tono di voce giusto e accogliere qualsiasi stato emotivo del proprio figlio?


AGGRESSIVITÀ nei Terrible Twos - Metodo Figli Felici AGGRESSIVITÀ nei Terrible Twos
Mi scrive una mamma e mi parla del suo piccolo di 27 mesi. Ecco una tipica storia di aggressività nei terrible twos. Vediamo qualche consiglio da Figli Felici… Mi scrive una mamma raccontandomi del suo piccolino che sbatte le ante della cucina e picchia il cane. Vediamo cosa possiamo suggerirle secondo i consigli di Figli Felici che faccio…




Comments 2

  1. Buon giorno. Sono la mamma di un bambino de 7 anni che fa la 2 elementare. Nella escuola hanno visto dei comportamenti non buone de mio figlio. Lo ho portato da la psicologa e neuropsichiatra è hanno detto che lui non sa gestire le sue emozioni e che è inmaturo per la sua età. Cioè se comporta come un bimbo più piccolo. Però a questo punto necessito un aiuto per gestire le brutte situacione che se presenta en la escuela. Ringrazio se riesce ha contattarmi. Grazie

    1. Post
      Author

      Carissima Leyda,
      intanto ti consiglio la lettura del mio libro “Il linguaggio emotivo dei bambini” e poi provo a indovinare qualche possibile esigenza. Non so se hai altri figli o se è l’unico, comunque vediamo:
      tu lo tratti da bambino di 7 anni? o ancora da piccolo? E gli altri educatori in famiglia?
      quando è “no” da parte tua, poi mantieni fermezza nella decisione o dopo cedi? Sai ignorare le insistenze scorrette di tuo figlio? E gli altri educatori in famiglia?
      Gli date responsabilità? Si impegna con altri bambini in gruppi sportivi?
      Cosa può fare da solo in casa che sarebbe meglio che gestisse?

      Ricorda che ogni comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato, se rinforzi un capriccio, un’aspetto immmaturo e pasticcione, se lo etichetti come immaturo o violento, lui seguirà queste indicazioni.

      Se lo tratti da bambino responsabile, sottolinei le cose corrette che fa, gli interventi corretti e tutto ciò che è da promuovere, è questo che otterrai.

      So che semplifico adesso, il concetto è questo.
      Per approfondire ti lascio il libro e il sito.

      Se sei in zona di Milano, il 24 marzo tengo il mio corso Figli felici a Milano in zona Stazione Centrale.

      Un caro saluto,
      Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *