HomePNL per Genitori ⟩ Come CORREGGERE quelle FRASI che NON DIRESTI MAI a tuo FIGLIO

Come CORREGGERE quelle FRASI che NON DIRESTI MAI a tuo FIGLIO


Ti è mai capitato di urlare una cosa a tuo figlio che poi, ripensandoci, ti dici: “Ma come cavolo mi è venuto in mente di dire così? Di esprimermi così? Mi sembra di essere mia madre/mio padre!”.

educazione bambini punizioni, educazione rispetto bambini, tecniche yale parenting method

In un precedente articolo ho voluto parlare delle urla, del perché urliamo ai nostri figli e cosa succede nel cervello che fa scattare questo TILT. Abbiamo accennato a quelle frasi che escono inconsciamente e inevitabilmente e che sappiamo che non ci appartengono.

In questo articolo ti voglio suggerire tre semplici passi… tratti dal metodo Figli Felici che ho assemblato leggendo e imparando dai migliori.



1Prenditi una settimana di osservazione.
Quando ti arrabbi e urli quelle frasi che non ti appartengono: a) prenditi del tempo per annotarle, b) diventa cosciente che NON sono tue e c) immagina di sentirle diverse. Esatto. Come se fossero dette con un accento regionale o nazionale diverso (da un siciliano, da un piemontese, da un tedesco…), oppure sentile dette più lentamente, o in farsetto, o balbettanto. Insomma devi storpiare il modo in cui emergEVANO automaticamente e renderle estranee alla tua mente inconscia.


2Scrivi delle frasi alternative.
Sappi che urlerai ancora, che il tuo cervello andrà ancora in tilt, per i meccanismi che hai letto qui, vedi almeno di urlare frasi UTILI. Esatto. Non sarebbe una bella cosa poter urlare ma frasi utili e propositive? Ecco qui un paio di esempi: anziché dire “Basta! Sei una bambina cattiva”, che – detto tra noi è super sbagliato da dire – potresti dire: “Accidenti! Adesso ci calmiamo”. Eheh, anche se detta con tono forte e duro, la frase di per sé è propositiva. Almeno abbiamo a) evitato un contenuto dannoso e b) proposto un contenuto utile.


3 Infine, allenati a simulare nella mente situazioni in cui dici quelle frasi che ti sei scritta/o sul foglio e che sono alternative utili da dire. Per ogni cambiamento ci vuole allenamento e io propongo sempre di accorciare la curva di apprendimento VISUALIZZANDO le soluzioni. È così che la tua mente inconscia imparerà a dire queste frasi piuttosto che le altre.


Non preoccuparti se ci metterai un po’

…a entrare nell’ottica di osservazione e cambiamento. Sappi che questo è il miglior modo che la mente può adottare per cambiare nel profondo. No, certo, non perché lo dico io. Perché è la mente stessa che impara così, cambia nel profondo perché le motivazioni sono forti e i vantaggi del nuovo sono maggiori rispetto al vecchio.

Immagino che le tue motivazioni siano forti e che tu sia consapevole dei vantaggi di frasi propositive, o almeno neutre. La ripetizione mentale farà il resto .

E se volessi lavorare sulla frequenza di questi tuoi sbotti?


Se volessi diminuire radicalmente la frequenza di questi tuoi sbotti e imparare come fare, eccoti qui un articolo che ti suggerisce qualche cambiamento mentale molto pratico per “vederla” in modo diverso e percepire quei loro capricci o grida assordanti in modo più… produttivo, per quanto possibile.

Lo sapevi?

Lo sapevi che uno degli assiomi del Parenting Method dello Yale Parenting Method è che “ogni comportamento sottolineato è un comportamento rinforzato“? Stiamo quindi attenti a cosa rimproveriamo ai nostri figli e come li incoraggiamo.





Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “Come CORREGGERE quelle FRASI che NON DIRESTI MAI a tuo FIGLIO” ti sia piacito. Sono autrice, formatrice e Trainer di PNL a livello internazionale. Ho scritto diversi libri di crescita personale tra cui vari best seller e pubblicato diverse formazioni. Ho ideato diversi metodi di auto-aiuto e amo divulgare in modo semplice e pratico solo ciò che trovo utile.




Potrebbe piacerti…