HomePNL per Genitori ⟩ BAMBINI VIZIATI: ma veramente? E se sì, PERCHÉ?

BAMBINI VIZIATI: ma veramente? E se sì, PERCHÉ?


Si parla molto di bambini viziati, soprattutto di quelli degli altri. Poi, però, quando capita a noi di viziare un figlio quasi non ce ne rendiamo conto. Vediamo chi non è un bambino viziato e chi invece lo è veramente.

yale parenting method figli, figli intelligenza emozionale, emozione figli

I neonati non sono bambini viziati. I neonati piangono e piangono, hanno BISOGNO del contatto fisico e devono essere accompagnati verso i primi momenti di indipendenza. Il neonato piange non per desideri ma per dei bisogni che devono essere assecondati e poi, lentamente ridimensionati. Ad esempio, la nonna fa il classico commento sulla figlia che tiene sempre in braccio il nipotino “Così lo vizi e basta.

Lascialo un po’ per terra che si deve abituare”. La nonna non ha tutti i torti, il suo consiglio però è brusco e la mamma non se la sente di staccarsi da suo figlio.

La cosa da fare è – come suggerisce Tracy Hogg nel suo libro “Il linguaggio segreto dei nenoati“, quando – e solo quando la mamma si sentirà pronta – di cominciare a posare delicatamente il figlio nel suo spazio… Magari restare lì un pochino, tranquillizzarlo e poi, SOLO POI, andare a fare qualcosa nella stessa stanza, dove il piccolo potrà vederci dal basso.

I terrible twos non sono bambini viziati. Poverini, mi spiace anche catalogarli così. Ma, devo dirlo, a me piacciono i toddlers, quei piccoli esserini che si impongono, che si vogliono far sentire, che vogliono essere rispettati. Io mi diverto a vederli e me ne compiaccio perché so che stanno seguendo un giusto e sano sviluppo psicologico. (Mamma, cosa succederebbe se provassi a pensarla anche tu così?) I bambini dall’anno e mezzo ai 2 anni e mezzo sono così. Se vogliono qualcosa possono anche sdraiarsi per terra e urlare per ottenerla.

Ti guardano in faccia e ti dicono un secco “NO!”. Sono ribelli e sono normali. Non sono bambini viziati però. Non reprimere gli sfoghi di tuo figlio. Ecco cosa fare: restagli accanto, sereno, in silenzio… e aspetta. Aspetta che ritorni sulla terra e che si accorga della tua non-reazione. Così facendo gli darai l’opportunità di imparare a calmarsi da solo e gestire questi sfoghi di rabbia e gli farai sapere che – anche in questi momenti – tu sei lì (e lo ami e lo consideri).

Ecco cosa sono i bambini viziati


I bambini viziati sono quelli a cui vengono soddisfatte tutte le richieste, quelli che calpestano la pazienza del genitore, il rispetto verso il genitore, lo spazio del genitore… Sono quelli che urlano, pretendono, non chiedono per favore, ottengono quello che vogliono (quasi sempre) e che quindi sono pieni di giochi che non guardano mai e che non rispettano. Sono quelli che se ai giardinetti danno una spinta all’amico, il genitore lo giustifica anziché riprenderlo e correggerlo… “Che vuoi… Sono bambini”. Questi sono i bambini viziati.

Perché i genitori si fanno comandare dai bambini viziati?
Non ho la risposta magica. Ho visto due casi in particolare di genitori che crescono bambini viziati:

  1. il caso più comune, quello del genitore assente. Il genitore è via tutto il giorno e quindi il figlio vuole attirare l’attenzione, vuole amore e lo ottiene da oggetti e da compiacenza, troppa compiacenza.

  2. il caso più raro ma pericoloso, della mamma che ne ha paura. Ho visto situazioni in cui il padre è assente perché spesso fuori e la madre stanca e stressata che ha paura dell’ira del figlio e così lo asseconda in tutto e per tutto e ne diventa succube. Questa situazione è pericolosa per la madre che rischia forti carichi di stress e di scoppiare prima o poi. Se questo è il tuo caso, leggi subito questo articolo per cambiare i comportamenti dei bambini viziati.

Lo sapevi?

Lo sapevi che le intelligenze sono nove? Non esistono solo l’intelligenza linguistica o matematica, esistono l’intelligenza esistenziale, spaziale, naturalistica, musicale… guarda qui tutte le intelligenze individuate da Gardner .






Ciao, sono Debora, sperò che questo articolo “BAMBINI VIZIATI: ma veramente? E se sì, PERCHÉ?” ti sia piacito. Sono autrice, formatrice e Trainer di PNL a livello internazionale. Ho scritto diversi libri di crescita personale tra cui vari best seller e pubblicato diverse formazioni. Ho ideato diversi metodi di auto-aiuto e amo divulgare in modo semplice e pratico solo ciò che trovo utile.




Potrebbe piacerti…